SCHEDA FILM

Descrizione: 

EVENTO SPECIALE 26, 27 E 28 OTTOBRE MULTISALA LUX E ODEON.

Roberto Rossellini è stato un genio del cinema e un padre spiccatamente anticonformista. I suoi amori hanno riempito le prime pagine dei giornali di tutto il mondo, scandalizzando la rigida morale degli anni Cinquanta e dando alla luce una famiglia numerosa, orgogliosamente multietnica e decisamente allargata.  Alessandro, primo nipote del grande regista, ha avuto una carriera traballante da fotografo e un lungo passato di tossicodipendenza. Come primo nipote di un genio, non si sente all’altezza del cognome. Decide così di girare a 55 anni il suo primo film, affrontando con ironia la saga dei Rossellini e obbligando i parenti a un’impossibile terapia familiare davanti alla macchina da presa.
Con il titolo del film ho voluto prendere in giro un cognome che per me è stato da sempre molto ingombrante, passato alla storia del cinema per le idee rivoluzionarie di nonno Roberto, regista venerato ancora oggi come un profeta dai cinefili di tutto il mondo. Nonno fu però un personaggio ben noto anche per la sua vita privata, parecchio avventurosa. Il suo genio e il suo carisma hanno affascinato i cronisti del tempo, creando un grande circo mediatico attorno alla sua figura. Il nostro album di famiglia si è così composto con bellissime fotografie patinate e cinegiornali dai toni scandalistici. Tutto questo ha avuto per me e gli altri discendenti un peso enorme, influenzando le nostre vite, anche dopo la scomparsa di nonno. Ogni famiglia mitizza il proprio passato, denso di storie e gioie, nascondendo a volte sotto il tappeto i conflitti più dolorosi. In questo senso, forse noi Rossellini siamo l’iperbole di una famiglia: affascinante, appassionata ed anche bugiarda. L'arte di narrarsi al meglio è forse l'unico pezzetto di genio creativo che abbiamo ereditato da nonno Roberto.
Questo film documentario è il mio personale tentativo di restituire un’immagine sincera della mia grande, amata e complicata famiglia.  Alessandro Rossellini
CAST ARTISTICO:

Roberto Rossellini (1903–1977) “Sono fuori dal branco, sono sbancato e braccato. Mi sono messo in testa di imparare il mestiere di uomo, che è il più difficile del mondo. Ma se per il mestiere di uomo ho qualche speranza, per quello di padre nessuna. Ho sei figli e quando ho imparato che cosa devo fare per un figlio di quindici anni, l’altro ne ha già venti. Sono sempre in arretrato, e il mestiere di padre non lo imparerò mai. Come non imparerò mai come mettere un po’ di ordine nella mia vita privata. Perché sento che combinerò sempre dei gran casini”.    da un articolo di Maria Pia Fusco, La Repubblica, 2 Giugno 1987

Alessandro Rossellini (nipote) Nipote di Roberto, è il risultato della breve relazione tra Renzo e Katherine Cohen, una ballerina afro-americana. Cresciuto a Roma da sua nonna Marcella, si trasferisce a New York dove lavora un po’ nel cinema e molto nella fotografia di moda. Dopo un viaggio all’inferno come tossicodipendente, trasforma questa esperienza in un sostegno per gli altri, lavorando in alcune strutture che si occupano di dipendenze. Come tutti i Rossellini, anche lui ha due matrimoni alle spalle e due figli da mantenere.

Renzo Rossellini (figlio della prima moglie Marcella) Figlio di Roberto e della sua prima moglie, Marcella, romana di sette generazioni. È stato il figlio che più si è confrontato con la complessa figura del padre, con il quale ha condiviso la stessa passione per il cinema, firmando con lui la regia di alcuni film. Negli anni ’70 lascia il cinema per impegnarsi nei movimenti politici di estrema sinistra. Dopo la morte del padre torna alla produzione e alla distribuzione di film con alterne fortune. Vive oggi tra Roma e Los Angeles. Alle spalle tre matrimoni, due convivenze e quattro figli, tra cui Alessandro.

Robin Rossellini (figlio della seconda moglie Ingrid Bergman). È il primo figlio di Roberto Rossellini e Ingrid Bergman. Nato dopo il successo internazionale di “Roma Città Aperta”, la sua è stata una vita spesa nel jet-set. Da sempre in compagnia di donne bellissime (una fra tutte: Carolina di Monaco), forse anche per farsi notare dal padre, che lo considerava troppo bello per essere virile. Esaurita l’eredità di sua madre e sparito ormai da anni dai clamori delle cronache, si è trasferito definitivamente su un’isola remota della Svezia, lontano da tutti.

Isabella Rossellini (figlia della seconda moglie Ingrid Bergman). Bellissima, carismatica ed estroversa, da ragazza si trasferisce a New York dove in pochi anni si afferma come modella e poi come attrice internazionale. I suoi grandi amori: Martin Scorsese e David Lynch con il quale ha interpretato il suo ruolo più fortunato in “Velluto Blu”. Due matrimoni, una convivenza e due figli. Vive in una fattoria di Long Island alternando l’attività di contadina alla sua carriera nello show business. Si è autoproclamata portavoce ufficiale del ramo Rossellini-Bergman.

Ingrid Rossellini (figlia della seconda moglie Ingrid Bergman). Creatura timida e riservata, tutta il contrario della sorella gemella Isabella. È l’unica laureata in famiglia, insegna letteratura italiana comparata nelle università americane. Più volte in disaccordo con la sorella sull’uso spregiudicato che a volte viene fatto della memoria del padre e della madre. Due matrimoni e due figli. Conduce una vita riservata a New York.

Gil Rossellini (figlio adottivo). Il suo vero nome è Arjun Dasgupta. Adottato informalmente e cresciuto come un figlio da Rossellini che, nel frattempo, aveva sposato sua madre, Sonali, causando l’ennesimo scandalo, Gil ha patito la sua diversità rispetto ai figli naturali di Roberto. Documentarista e musicista appassionato, tra i suoi lavori più interessanti la trilogia “Kill Gil” sulla sua vita e sulla malattia che lo ha portato alla morte, a soli 52 anni.

Raffaella Rossellini (figlia della terza moglie, Sonali). Figlia naturale di Roberto e Sonali. Dopo una carriera come danzatrice moderna, ha lasciato l’Italia per il Sud America e poi per la Danimarca. Qui si è convertita all’Islam prendendo il nome di Nur. Si è sposata per procura con un cittadino degli Emirati Arabi Uniti, che è il suo attuale compagno. Vive a Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti.

 

Cast: 
Isabella Rossellini, Renzo Rossellini, Robin Rossellini, Ingrid Rossellini, Gil Rossellini, Nur Rossellini e Katherine Cohen.
Regia: 
Alessandro Rossellini
Durata: 
1h40'
Genere: 
Documentario